Solo grandi eventi live!
Teatro Comunale di Belluno
  • Piazza Vittorio Emanuele II, 32100 Belluno BL


Tra il 1833 e il 1835 venne edificato il Teatro Sociale di Belluno, considerato la prima opera importante dell'architetto feltrino Giuseppe Segusini.

La costruzione del nuovo teatro fu determinata dalla demolizione del Palazzo del Consiglio dei Nobili, detto della "Caminada", ma soprattutto dall'evidente necessità di soddisfare la diffusa e crescente domanda di uno spazio sociale. L'interno venne rifatto una prima volta nel 1866, poi di nuovo nel 1948 e nel 1993.



Di stile neoclassico, la facciata presenta quattro poderose colonne corinzie; alla base è situata la comoda e breve gradinata affiancata da due blocchi in pietra sormontati da due leoni scolpiti da Pietro Zandomeneghi figlio, i quali secondo il Miari rappresentano la Commedia e l'Opera, mentre secondo il De Bortoli la Poesia e la Musica, e infatti l'uno tiene tra le zampe anteriori una maschera e l'altro una cetra. Sempre allo stesso scultore sono riferibili i bassorilievi dell'atrio raffiguranti Orfeo e Prometeo, secondo il Miari, Orfeo ed Euridice, secondo il De Bortoli.

Quale richiamo alla classicità dell'opera, quattro statue, recentemente attribuite a Giacomo Cassetti, e rappresentanti Adone, Onfale, Ercole e Diana, adornano l'attico superiore. La facciata e le pareti esterne presentano una serie di nicchie nelle quali sono collocate i busti in bronzo e in marmo che il Miari ritiene recuperati dal Palazzo del Consiglio dei Nobili.

Il teatro presenta un numero complessivo di 647 posti a sedere, di cui in platea 350, in galleria 156 e nel loggione 139.

Di seguito, nel dettaglio, la piantina della sala per meglio scegliere il posto migliore:



Dicono di noi
LA TUA OPINIONE È IMPORTANTE!
Seguici sui Social e se i nostri spettacoli ti sono piaciuti lasciaci un commento. Taggaci sulle tue Stories, saremo lieti di fare lo stesso.
#Progettoeventi #Solograndieventilive